Back        Prossimo "Mancante"

Lenovo, gli USA indagano sui PC cinesi

29 March 2006

Le autorità statunitensi temono che l'acquisto in massa di computer cinesi per le agenzie governative sia un rischio. I cinesi - dicono - potrebbero aver truccato l'hardware.

Washington (USA) - I computer Lenovo piacciono al Governo americano ma sono sistemi costruiti da una società giapponese, che ha rilevato l’anno scorso la divisione PC di IBM, e questo sta sollevando molte inquietudini. C’è infatti chi teme che i computer acquistati dall’amministrazione statunitense possano contenere una… sorpresa.

A lanciare l’allarme è la USCC, la US-China Economic and Security Review Commission, in pratica l’organismo che sovraintende in modo specifico alle relazioni bilaterali USA-Cina per quanto riguarda la sicurezza: i suoi esperti hanno puntato i riflettori sui 15mila computer Lenovo al centro di un contratto di fornitura firmato dal Dipartimento di Stato.

Alcuni esponenti della speciale Commissione ritengono infatti che questo genere di contratto per il governo di Pechino potrebbe rappresentare un’occasione “enorme”, in quanto attraverso le macchine piazzate nell’amministrazione statunitense consentirebbe di dar vita ad una efficace operazione di intelligence su vasta scala.

USCC ha quindi auspicato che le autorità statunitensi diano inizio ad una indagine su quei computer. “Se sei un servizio di intelligence straniero e sai che un’agenzia federale americana acquista 15mila computer da una società (del tuo paese, ndr.) - ha dichiarato il presidente di USCC Larry Wortzel - non vedresti in questo la possibilità di sfruttare la cosa?”

Al momento da Pechino non sono giunte reazioni governative alla presa di posizione americana. Lenovo però ha avanzato il dubbio che questo genere di insinuazioni possano portare ad una discriminazione dell’azienda nelle future commesse del Governo americano.

Un rappresentante di Lenovo ha poi spiegato che la società non ha “nulla da nascondere”, sottolineando che i componenti principali dei computer di Lenovo sono costruiti a Taiwan, paese considerato alleato degli USA, e sono assemblati in impianti specializzati in North Carolina e in Messico.

Questo post tratto da: P.I.: Lenovo, gli USA indagano sui PC cinesi

Back        Prossimo "Mancante"