Back        Prossimo "Mancante"

Un software per l’informazione sociale

29 March 2006

Lo promuove Peacelink, che nei prossimi giorni presenterà formalmente un gestore di contenuti web aperto e dedicato agli enti non profit. Verrà rilasciato sotto licenza GNU GPL.

Roma - Un sistema di pubblicazione di contenuti web, un CSM (Content Management System), dalle caratteristiche e dall’ispirazione decisamente inusuale verrà presentato il 31 marzo a Firenze a Terra Futura da Peacelink, storica associazione della “Telematica per la Pace”, che intende rilasciarlo sotto licenza GNU GPL.

Si tratta di PhPeace, un programma - spiega Peacelink - costruito attorno alle esigenze di associazioni e organizzazioni non profit. “Uno strumento - racconta l’associazione - sviluppato in PHP su sistema operativo open source GNU/Linux” e dedicato all’informazione sociale, all’informazione dal basso, che si presenta in modo “molto diverso rispetto ai programmi per siti web commerciali o di intrattenimento”.

“PhPeace - spiega Francesco Iannuzzelli, che ha sviluppato il CSM - è un software estremamente funzionale alla partecipazione democratica in rete”. “È completamente gratuito e puo’ essere personalizzato e gestito collegialmente, mediante redazioni collettive, dalle organizzazioni che hanno un proprio dominio Internet. Inoltre, implementa anche alcune tecnologie determinanti per una rete più funzionale e democratica come i web standard (XML, XSL, RSS, Web semantico)”.

Il programma non arriva certo dal nulla: il suo sviluppo originario risale al 2001 e in questi anni è stato “plasmato” su esigenze di associazioni e organizzazioni che lo hanno utilizzato in Italia e all’estero: oltre alla stessa Peacelink, ne hanno fatto uso enti come “Pax Christi Italia” e “Associazione Vegetariana Italiana”, “Coalizione Internazionale contro la Povertà” o riviste come “Carta e Mosaico di Pace”, il gruppo editoriale “Terre di Mezzo” e molti altri.

“PhPeace - spiega l’Associazione - è progettato per generare pagine conformi agli standard di accessibilità di livello AA definiti dal World Wide Web consortium con l’obiettivo di abbattere tutte le barriere che rendono difficile o addirittura impossibile la navigazione per gli utenti disabili che devono ricorrere ad ausili per l’utilizzo del computer”.

Attualmente, sull’installazione di PhPeace utilizzata dall’associazione PeaceLink per le sue attività di volontariato dell’informazione, sono presenti 311 utenti abilitati, 43 aree tematiche, 67 gallerie di immagini, 14.829 articoli, 940 links, 1.420 documenti allegati agli articoli, 7.326 immagini associate agli articoli, 153 banner, 2.743 eventi nel calendario, 37 forum e 10.331 adesioni agli appelli pubblicati sul sito.

Maggiori informazioni sul sito ufficiale di PhPeace

Questo post tratto da: P.I.: Un software per l’informazione sociale

Back        Prossimo "Mancante"