Back        Prossimo "Mancante"

AMD collauda i 65 nanometri

5 April 2006

Il chipmaker ha sfruttato le tecnologie implementate nella sua nuova fabbrica tedesca, la Fab 36, per produrre processori su wafer da 300 millimetri e i primi campioni di chip a 65 nanometri.

Monaco di Baviera - Anche per AMD si avvicina l’era dei 65 nanometri, una tecnologia di processo che il chipmaker ha implementato nella sua nuova fabbrica di Dresda (Fab 36), in Germania. Qui AMD ha appena avviato la produzione in volumi di processori che, benché ancora basati su circuiti a 90 nanometri, vengono “sfornati” su wafer da 300 millimetri: questo diametro, superiore ai 200 mm tradizionali, permette all’azienda di incrementare le rese e abbassare i costi di produzione.

Nello stabilimento è stata portata avanti, in parallelo con la produzione a 90 nm, anche quella di un “numero significativo” di chip sperimentali con tecnologia di processo a 65 nm, la cui produzione è prevista per la seconda parte dell’anno. La completa conversione della Fab 36 alla fabbricazione di chip a 65 nm, è invece prevista per la prima metà del 2007.

“L’accresciuta potenzialità produttiva ottenuta grazie alla Fab 36 contribuirà al raggiungimento dell’obiettivo di raddoppiare la produzione totale dal 2005 al 2008″, ha dichiarato Dirk Meyer, presidente e COO di AMD. “Oggi più che mai siamo in grado di soddisfare al meglio le esigenze a lungo termine dei nostri clienti e realizzare i nostri obiettivi di crescita”.

Fab 36Le tecnologie utilizzate nella Fab 36 sono state messe a punto da AMD nella vicina Fab 30, che produce chip su wafer da 200 mm. Grazie soprattutto alla propria tecnologia Automated Precision Manufacturing, fra il primo trimestre del 2004 e il quarto trimestre del 2005 AMD afferma di aver incrementato la produzione totale della Fab 30 dell’80% circa. Lo stabilimento, originariamente progettato per produrre un massimo di 20.000 wafer al mese, ora ne produce circa 10.000 in più.

La grande rivale di AMD, Intel, ha avviato la produzione in volumi di chip a 65 nm già da diversi mesi: il suo primo processore basato su questa tecnologia è stato Core Duo, che ha raggiunto il mercato all’inizio dell’anno.

Questo post tratto da: P.I.: AMD collauda i 65 nanometri

Back        Prossimo "Mancante"