Back        Prossimo "Mancante"

Web bugs, email vocali & co

7 April 2006

Scovare web bugs, arricchire il desktop con barre e colori, mandare email vocali e analizzare tutto il sistema. E una calcolatrice a nastro.

BugNosis

07/04/06 - C’erano una volta le pagine web, tanto testo nero e blu su fondi bianchi. Poi arrivarono immagini, animazioni, menù colorati e tante altre cose che non si vedono ma ci sono. Come i web bugs, di cui PI si è recentemente occupato visto che sono stati banditi dalla UE.Ma chi li usa e perché? A chi servono questi piccoli ed invisibili pixel presenti nelle pagine internet o nelle email condite da html al fine di tracciare gli utenti, raccogliendo dati utili a fini commerciali e pubblicitari ? Bugnosis, oltre al programma per rintracciarli, nella esaustiva pagina di documentazione risponde anche a queste domande, in inglese.

Chi non vuol farsi una cultura, ma semplicemente scoprire dove si annida il male
può semplicemente scaricare ed installare questo programma che purtroppo funziona solo con Internet Explorer (dal 5.01 in su) e Windows.

Bugnosis analizza le pagine prima che vengano caricate dal browser, e se trova dei possibili web bug li evidenzia nella pagina, e li segnala con un avviso sonoro (modificabile) fornendo eventuali informazioni su chi ha piazzato la “cimice” nella pagina.

Questo strumento quindi non rimuove nè impedisce a quei cosi di fare il loro sporco lavoro. Per questo tipo di pulizie servono programmi come WebWasher o molti popup e ad killer (come AdSubtract) che rimuovono anche i web bug, visto che spesso sono proprio le stesse compagnie che spargono banner e popup a servirsi di questa pratica poco ortodossa.

Bugnosis aggiunge una barrettina ad Internet Explorer nella quale mostra tutti i dati relativi alle analisi in corso e dalla quale è possibile accedere a tutti gli strumenti del programma. Sul sito sono disponibili una serie di iconcine alternative per la segnalazione dei web bugs, alcune delle quali create anche dagli utenti.

(LS)

Voice Mail Compressor

07/04/06 - Posta elettronica o segreteria telefonica? Con Voice Mail Compressor, piccolo programma gratuito in italiano, è possibile inviare facilmente e velocemente dei messaggi vocali via email.Attraverso una semplice interfaccina a prova di novellino, con pochi e chiari comandi e grossi bottoni, VMC registra, riproduce, e invia per email messaggi vocali di qualsiasi lunghezza, compressi in vari formati a scelta per ridurre le dimensioni del file che verrà allegato con un clic ad una email preconfezionata (e modificabile!)Poiché i formati utilizzati sono comunissimi WAV o MP3 di piccole dimensioni, il destinatario dell’email contenente il messaggio vocale aprendo l’allegato potrà ascoltarlo con qualsiasi lettore di sistema e non.

Per dare un idea delle dimensioni dei file generati da VMC lasciando la configurazione di default il rapporto Kb - secondi è circa 1 a 1. Ovvero 10 secondi = 10kb, 120 secondi = 120 kb. Per un paio di minuti di chiacchiera, insomma, si invia un allegato di dimensioni accettabili anche per connessioni 56k, senza il rischio di avere come risposta un allegato con un grande file audio colorito!;)

Compressione DSP True Speech, GSM o LAME a disposizione e da scegliere nelle opzioni dedicate ai codec. Ma è anche possibile modificare manualmente la fonte sonora dalla quale registrare, ed i volumi. Il messaggio vocale creato con VMC può anche essere salvato su disco, rendendo di fatto questo programmino anche un piccolo e semplice dittafono.

Nel caso di invio per email invece è possibile, nella finestra dedicata alle opzioni email, di personalizzare il testo che viene automaticamente inserito nel messaggio di posta contenente l’allegato audio.

Gli ingrati scrocconi utilizzatori assidui del programma gratuito possono persino eliminare la riga di testo che ricorda “Messaggio Vocale creato con: Voice Mail Compressor - www.lagolento.com 100% Freeware!”. Tutti gli altri sono ovviamente pregati di lasciare quella riga di pubblicità per diffondere questo strumento semplice ed utile. (LS)

SIW - system information tool

07/04/06 - Strumento immancabile su qualsiasi chiavetta USB dello smanettone in erba, o del professionista dello smaneggìo informatico. SYW, System Information Tool, è un programma in italiano che non ha bisogno di installazione e che fornisce in pochi secondi (necessari all’analisi del sistema) tanti, ma tanti davvero, dati relativi all’hardware e software installato e funziona su tutti i Windows, compreso Vista!Processore, schede di memoria, di rete, periferiche, configurazione TCP/IP, codec audio e video installati, eventuali database attivi (MS SQL e Oracle), programmi installati con tanto di dati di registrazione ed eventuali CD keys…

Il programma elenca sulla sinistra tre grandi famiglie di dati rilevati (hardware, software, rete) ed aprendo uno dei tre rami di navigazione attraverso le migliaia di dati che il programma può mostrare c’è il rischio addirittura di perdersi.

Dentro Hardware - Periferiche sono presenti ad esempio tanti dati relativi al BIOS (cosa supporta e cosa non), oppure tutti i file utilizzati da ogni singola periferica (le DLL ma non solo), ma anche tutte le risoluzioni supportate dalla scheda video.

Dentro Software - Sistema operativo ci sono i dati relativi alla registrazione di Windows, cliccando su Segreti verranno elencate le registrazioni di altri programmi (Adobe, PowerQuest, etc.

Elenchi di DLL caricate, processi attivi, le associazioni dei file.. tutto insomma! SIW non scorda nulla, e vede tutto. E per vederlo in italiano occorre scaricare a parte, e tenere nella stessa cartellina del programma, il piccolo file siw.lng relativo alla lingua italiana.

I menù del programma contengono anche qualche accessorio per analizzare la memoria usata, ad esempio, oppure per rivelare password protette da asterischi con il sottoprogrammino Eureka!

SIW può generare e salvare dei log, e gli autori del programma precisano, tra le tante FAQ disponibili sul sito, che qualche programma antivirus può erroneamente segnalare SIW come un programma infetto o come “password cracker”, per il semplice motivo che in effetti alcune funzioni del programma rivelano comunque dati sensibili. (LS)

iColorFolder

07/04/06 - Il desktop è grigio il desktop è blu, cuccuruccuccù icolorFolder! Colori e modifiche a tutte le cartelline di Windows, singolarmente o in blocco, con pochi clic e dal menù contestuale (tasto destro del mouse su qualsiasi cartella)Una volta installato il piccolo programma, è possibile scegliere uno stile per tutte le icone, tra un WindowsXp generico ed altri stili simil Apple. Scaricando lo “skin Pack” accessorio gli stili disponibili saranno molti di più ed alcuni veramente belli (CrystalXP o Gant, o l’elegantissimo Xplastic), ed è possibile anche utilizzare altri set di icone.

Una volta selezionato il set dallo Skin Selector tutte le icone delle cartelle di Windows cambieranno. Ma non finisce mica qui. Ogni singola cartella, in punta di mouse e menu contestuale, può essere colorata con un clic (ad esempio tutte le cartelle di immagini in rosso, quelle dei documenti verde, quelle del lavoro in grigio topo). Non solo. In molti set di icone sono presenti delle cartelline “speciali”.. come ad esempio quelle relative alla musica, ai film e altre ancora. Se invece di scegliere un colore dal menù contestuale si sceglie la voce “Custom”, è possibile anche personalizzare cartelle specifiche con singole iconcine a tema.

Divoratore di memoria? Orpello inutile? iColorFolder utilizza le funzioni native di Xp, e la comodità di avere finalmente una differenziazione visiva tra le varie cartelle è indiscutibile. Come dicono gli autori di questo piccolo gioiellino OpenSource su Sourceforge… una immagine in questi casi vale più di mille parole, ed una occhiata alle schermate è il miglior modo per raccontare cosa fa questo programma. (LS)

Programma simile:
Rainbow folder

UberIcon

True Launch Bar

07/04/06 - Sin dai lontani tempi di Windows 3.1, barrette e lanciaprogrammi colorati, comodi e meno comodi, si sono succeduti in maniera frenetica affollando il magico mondo del free-shareware. Forse perché, chissà, gli strumenti che Windows ha messo a disposizione degli utenti non hanno mai pienamente soddisfatto la richiesta, o forse perché la voglia di personalizzazione del desktop è superiore a quella prevista dai cervelloni di Redmond.Su XP, che permette la creazione direttamente dal desktop di qualsiasi barretta di lancio-programmi, di barrette più wow ne esistono molte (già recensite Rocket Dock, Object Dock e http://punto-informatico.it/download/scheda.asp?i=533″ target=”ontop”>Aqua Dock) e questa True Launch Bar, in versione di prova gratuita per un mese, si candida a far breccia nel cuore dell’utente che non si accontenta mai.

A prima vista potrebbe sembrare soltanto una barretta Avvio Veloce un po’ più caruccia (e viene difatti gestita dal sistema come una copia di quella barra, aggiungendo quindi in automatico nuovi link quando si installano nuovi programmi), ma la flessibilità di questo strumento è molto maggiore: è possibile creare gruppi, aggiungere facilmente barre partendo da cartelle di Windows (come si fa sul desktop, ma gestibile in maniera più comoda) ed integrare nelle barre numerosi plugin, veri e propri accessori, programmini e comodità. Uno sguardo alla pagina dei plugin può dare un assaggio di quel che si può ottenere con True Launch Bar, integrando calcolatrici, misuratori di batterie, liste di cose da fare, check per la posta, meteo e tantissimo altro ancora.

Ogni elemento della barra può anche essere facilmente associato ad una scorciatoia di tastiera. Gli elementi cliccabili possono essere modificati, aggiunti e gestiti facilmente, e persino protetti da password (ovvero si possono piazzare icone sulla barra che funzionano solo se si conosce una determinata password, che viene chiesta al momento del clic!).

Come ogni barra che si rispetti, tanto più che questa costa 20 dollari!, anche True Launch Bar può essere modificata nell’aspetto grazie a numerose skin visibili nel sito del programma ed installabili facilmente, altrimenti la barra avrà l’aspetto del resto del Menu Avvio, supportando i Visual Styles di Microsoft.

Gli autori del programma amano definirla un “avvio veloce con gli steroidi”, ma passerà l’analisi antidoping?;)

Sul sito oltre alle skin ed ai plugin sono presenti anche alcune raccolte di icone accessorie.

Dopo il mese di prova, True Launch Bar continua a funzionare con molti avvertimenti che invitano al pagamento del dovuto. Dulcis in fundo: come si attiva la barra, dopo l’installazione?

Occorre semplicemente cliccare sul menù avvio col tasto destro del mouse, e dal menu “Barre degli strumenti” depennare la voce “True Launch Bar”. Allo stesso modo è possibile disattivarla con un clic in qualsiasi momento. (LS)

Programmi simili:

Rocket Dock

Object Dock

Aqua Dock

MoffSoft FreeCalc

07/04/06 - Piccola e gratuita calcolatrice a nastro software. Dedicata a chi trova la calcolatrice di Windows un po bruttina e limitata, e soprattutto a chi è abituato ad avere poi la stampa dei conti come si otteneva con le vecchie, grosse, pesanti e comode calcolatrici a nastro.Il “nastro” generato da MoffSoft FreeCalc può essere salvato o stampato o copiato negli appunti di Windows. Visto che la tastiera della calcolatrice contiene anche altri caratteri non presenti sulla tastiera del computer (ad esempio i 3 zeri) una lista di scorciatoie di tastiera è reperibile cliccando su Help - Keyboard equivalent.

L’interfaccia può essere modificata con vari colori, ed i bottoni visualizzati o meno in modalità piatta come è visibile nella schermata allegata a questa scheda.

Questa versione gratuita fa da traino a MoffSoft Calculator 2, con molte più funzioni e persino suonini a tema per aumentare il realismo delle vecchie calcolatrici a nastro. Le differenze tra la versione Free, la 2 a pagamento e la calcolatrice di Windows sono elencate in una tabella di comparazione nella quale si scopre anche, ad esempio, che la calcolatrice di Redmond non ha il tasto per sottrarre dalla memoria (M-) e FreeCalc invece si. Oh. (LS)

Programmi simili:

Xcalc

Danea Calc

Questo post è tratto da: P.I.: Web bugs, email vocali & co

Back        Prossimo "Mancante"