Back        Prossimo "Mancante"

Banda larga, Italia al 19esimo posto

13 April 2006

Lo stabilisce l'OCSE, secondo cui è l'Islanda il paese nel quale maggiore è la diffusione del broad band rispetto al numero degli abitanti. Il Belpaese va meglio di Spagna e Portogallo.

Roma - Il nuovo rapporto OCSE - Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo economico sulla diffusione della banda larga nei 30 paesi dove maggiore è lo sviluppo della rete riserva qualche sorpresa, perché paesi “pionieri” come gli Stati Uniti o il Regno Unito registrano dati assai meno esaltanti di quanto avviene in Corea o in Canada.

I dati raccolti dall’OCSE alla fine del 2005 indicano nell’Islanda il paese dove maggiore è la penetrazione del broad band: il 26,7 per cento degli islandesi dispone infatti di una connessione ad internet always-on.

A seguire è la Corea del Sud, con il 25,4, e subito dopo i “soliti” paesi europei del nord Europa, come Olanda e Danimarca ma anche Finlandia e Norvegia. Nella classifica il Giappone, con il 17,6 per cento di connessioni broad band, precede all’11esimo posto gli Stati Uniti (16,8 per cento) e il Regno Unito (15,9 per cento).

In questo quadro l’Italia viene posizionata al 19esimo posto, subito dopo la Germania, con una penetrazione del broad band stimata all’11,9 per cento, una percentuale legata quasi interamente alle tecnologie xDSL. Sebbene queste ultime primeggino in gran parte dei paesi più sviluppati, altrove, come in Corea o in Canada, devono buona parte delle proprie connessioni a banda larga ad altre tecnologie, in particolare al cavo. E proprio la Corea, assieme al Giappone, gode della connettività più veloce, dovuta in larga parte alla diffusione della fibra.

Subito dopo l’Italia si collocano Spagna e Portogallo, i paesi dell’Est europeo, la Turchia e il Messico.

La classifica cambia, evidentemente, se si parla di numeri assoluti, e quindi non più posti in relazione alla popolazione. In questo caso a primeggiare sono gli Stati Uniti, con più di 49 milioni di accessi a banda larga, seguiti dal Giappone, con 22 milioni. A seguire, ancora, Corea, Germania, Regno Unito, Francia e Italia.

Tutti i dati sono disponibili qui

Questo post tratto da: P.I.: Banda larga, Italia al 19esimo posto

Back        Prossimo "Mancante"